La vita a bordo

In barca si portano la propria anima e il proprio modo di essere. Per questo, il primo elemento a fare la differenza nel successo di questa esperienza… sei Tu!
 
La vita di bordo è l’emblema dell’informalità e libertà, con una riscoperta dei ritmi naturali del nostro corpo rispetto al nascere e calar del sole. Ecco perché, alla base della scelta di fare una vacanza a vela nel nostro stile deve esserci ben chiara questa consapevolezza: non è una vacanza per cambiarsi di abito 4 volte al giorno o indossare tacchi e scendere a bordo facendo notte fonda in qualche locale alla moda. E' una vacanza ove tenere conto, prima di tutto, delle regole di convivenza, rispetto ed educazione reciproca che diventano fondamentali per stare bene insieme. 
 
Ascoltare e fare domande se si hanno dubbi PRIMA di fare le cose, soprattutto durante le prime ore a bordo, diventa fondamentale. Il Capitano vi fornirà tutte le dovute informazioni, avrete per voi sempre a disposizione sia le regole di sicurezza sia relative al cosa fare e quando nelle diverse situazioni. 
"Acqua" e "luce" diventeranno subito due parole chiave di cui avere riguardo, per utilizzarle al meglio e non sprecarle invano: soprattutto l'acqua, nonostante i nostri 1000 lt, è molto difficile da recuperere ai Caraibi e quando si trova è anche costosa. Utilizzare per ottimizzare il risparmio in tal senso, il rubinetto di acqua di mare in cucina sooprattutto nel lavaggio delle stoviglie.
 
PARTECIPAZIONE ALLA VITA DI BORDO.
 
La gestione dell'ordine e della pulizia ordinaria quotidiana a bordo, se non è richiesta la hostess, è affidata al buon senso e, comunque, all’equipaggio. La pulizia di ambienti comuni e il ponte sono garantiti dall’equipaggio e la collaborazione degli ospiti è sempre gradita. Agli ospiti è soprattutto richiesto di aver cura della gestione e del riporre i propri oggetti in modo ordinato quando utilizzati negli spazi comuni (asciugamani, occhiali, telefonini, creme, sigarette, etc.): in pozzetto ci sono luoghi adatti a riporre gli oggetti in sicurezza anche durante la navigazione. Meglio, in ogni caso, tenere con sé il minimo indispensabile durante le tratte più lunghe.
 
La cucina è disponibile per tutti, sempre comunque coadiuvata dall’equipaggio che è felice sempre di dare una mano. I pasti saranno cucinati a rotazione, auspicando che comunque ognuno dia il suo contributo sia prima nella preparazione di tavola ecc sia dopo con le operazioni di rassetto e pulizia. 
Qualora venisse richiesta la presenza a bordo della hostess, le sopra citate attività saranno garantite per tutta la durata della permanenza a bordo, negli orari prestabiliti.
 
A bordo c'è la libertà di godersi i propri tempi e spazi: fare un tuffo prima o dopo la colazione, sdraiarsi sul materassino a prendere il sole o a leggere oppure fare le chiacchiere a bordo sentendo della buona musica. Non mancheranno luoghi dove il capitano vi accompagnerà per lo snorkeling o un giro in gommone sulle bianche spiaggie.
 
Qualche sera capiterà di poter scegliere di cenare in barca o di mangiare un’aragosta grigliata sulla spiaggia sotto le palme fruscianti o a mangiare in un romantico ristorantino sul mare.
Insomma, non porre limiti... al meglio. 
 
A bordo di una barca si è in gruppo, uno per tutti e tutti per uno: collaborando, riordinando, cucinando, lavando… rispettando!
 
FreeSail - pesca
FreeSail - sport, tuffi, snorkeling, canoa, mare, nuotare
FreeSail - relax, bagni di sole, lettura, convivialità
FreeSail - convivialità, navigazione, manovre, randa, drizza, timone